Categorie

Produttori

Fornitori

Newsletter

Pubblicità

FireStudio

8 IN/8 OUT analogici, 8 pre 48V Panthom Power, 24bit/96Khz, 16 IN/OUT ADAT utilizzabili anche in S/Mux a 96 kHz, IN/OUT digitali S/PDIF, MIDI IN/OUT

Altri dettagli


630,33 € IVA compresa

0083


La nuova PreSonus FireStudio è un sistema professionale completo che combina otto preamplificatori microfonici in classe A, conversione A/D-D/A a 24bit/96kHz, I/O S/PDIF e MIDI. Il tutto gestito via software da una Control Console che funziona sia da mixer che da router ed è in grado di gestire una matrice , a latenza zero. Oltretutto il pacchetto software in dotazione è particolarmente ricco, offrendo sequencer, virtual instruments, drum loop e campioni.


Circuiteria Analogica Superiore - Preamplificatori XMAX in classe A


La FireStudio è dotata di otto preamplificatori microfonici, discreti, in Classe A, appositamente progettati per questa scheda e denominati XMAX. Molte altre schede in commercio offrono preamplificatori microfonici integrati, ma nella maggior parte dei casi ci troviamo davanti a preamplificatori scadenti, di bassissimo livello, che vengono integrati con il solo scopo di offrire una caratteristica in più alla scheda, ma senza minimamente preoccuparsi della qualità.

PreSonus sa che per ottenere un buon risultato è necessario che ogni singolo componente sia all’altezza di tutta la catena audio ed il preamplificatore microfonico è un componente chiave. Il lavoro che deve svolgere un preamplificatore microfonico all’interno di una scheda audio è quello di aumentare il segnale in ingresso sino a portarlo al livello di un segnale di linea, in modo che possa essere convertito in digitale in modo adeguato.

Questa operazione richiede che il segnale venga aumentato di oltre 400 volte rispetto al suo voltaggio originale. Proprio per questo motivo questa fase è molto delicata e diventa una delle più importanti prima che il segnale entri nel dominio digitale. E’ facile quindi comprendere l’importanza che riveste questo componente in funzione del risultato finale. Un preamplificatore economico, magari basato su operazionali (come molti di quelli che è possibile trovare su schede audio), si traduce in una preamplificazione rumorosa, artificiale e sicuramente non accurata.

Il preamplificatore PreSonus opera in Classe A ad alto voltaggio, è progettato per garantire una buona headroom, basso rumore di fondo, ampio range dinamico ed, innanzitutto, musicalità e trasparenza che si traducono in alte frequenze dal suono vellutato, in bassi profondi, garantendo tutte le sfumature presenti fra questi due estremi.

Tutti i preamplificatori XMAX sono costruiti con gli stessi 3 elementi:

  • Alto Voltaggio: i preamplificatori XMAX funzionano a 30V. La maggior parte degli amplificatori che si trovano su schede audio (e non solo) funzionano con un voltaggio molto più basso (da 10V a 18V). L'alto voltaggio garantisce una maggiore capacità di headroom, un maggiore dettaglio sulle basse frequenze, degli alti vellutati ed, in generale, un suono più corposo


  • Discreti: nessun operazionale. Solo transistor, resistenze e condensatori. Gli operazionali introducono rumore, colorazione artificiale e "asprezza" al segnale audio. La progettazione discreta garantisce, invece, una bassissimo rumore di fondo ed una grande trasparenza.


  • Calsse A: quando un circuito funziona in modalità "Classe A", a differenza di tutti gli altri, è sempre alimentato al meglio delle sue richieste di voltaggio. Solo i circuiti in Classe A possono garantire l'assenza di distorsione nei crossover e caratteristiche più musicali, inarrivabili dai circuiti in classe A/B.

 



Ingressi ed uscite

La FireStudio è dotata di I/O che ne permettono un utilizzo estremamente flessibile e la rendono un sistema di registrazione espandibile e personalizzabile. Di default avete a disposizione otto preamplificatori di qualità, ma potete aggiungerne altri collegandoli alla porta ottica posta sul retro. Potete collegare agli ingressi ottici due unità Digimax FS ed avere così un totale di ventiquattro preamplificatori microfonici, il tutto nello spazio di solo tre unità rack. Inoltre, grazie alle connessioni wordclock sia in ingresso che in uscita ed alle connessioni MIDII e S/Pdif, siete pronti ad interfacciarvi con tutto ciò che è all’esterno.





DICE II & JetPLL

La FireStudio è dotata del nuovissimo chipset per il controllo della porta FireWire DICE II che permette di utilizzare 26 canali in ingresso ed uscite alla qualità professionale di 24bit. La forza del chipset DICE II è nella sua capacità di gestire senza problemi moltissimi canali audio ad alte bit-rate minimizzando la latenza ed il carico sulla CPU del computer.

La sincronizzazione digitale della FireStudio è affidata alla tecnologia proprietatria brevettata per la riduzione del jitter JetPLL. Questa tecnologia include un noise shaping in grado di rimuovere il jitter virtualmente da tutta la banda audio.

JetPLL assicura la migliore conversione possibile garantendo una migliore separazione stereo ed una qualità audio più trasparente. JetPLL offre un aggancio ultra veloce a qualunque formato digitale in una vasta gamma di frequenze ed è estremamente robusto e tollerante rispetto alle oscillazioni del clock.

JetPLL assicura una stabile distribuzione del clock anche quando condiviso, in catena, con altri device.

Control Console- DSP Mixing/Routing a latenza zero

FireStudio è dotata di un sistema di routing/monitoring estremamente avanzato denominato Control Console che, grazie alla sua matrice che lavora su DSP interno, permette di reindirizzare qualunque ingresso su qualunque uscita, inclusa l’uscita cuffie. Il tutto a latenza zero.




L’applicazione Control Console si interpone fra la FireStudio ed il vostro sequencer e gestisce tutto il routing in ingresso ed in uscita grazie alla sua matrice 36x36x18. Control Console può gestire sino a nove mix stereo in contemporanea ed indirizzarli alle diverse uscite hardware in modo da gestire ascolti diversi e separati. In questo modo chiunque, tra i musicisti, fonico e produttore, può ascoltare il proprio mix personalizzato.


MSR Monitor Station Remote (opzionale)

L’MSR è un accessorio opzionale per la FireStudio. E’ un selettore di ascolto stereo/surround, un selettore d’ingressi ed un sistema di comunicazione (talkback) che semplifica le operazioni in studio. L’MSR si connette alla FireStudio attraverso un cavo ethernet standard lasciando il vostro spazio di lavoro sgombro e pulito. Inoltre, vi dà la possibilità di collegare due cuffie aggiuntive al vostro FireStudio per una maggiore flessibilità.


Universal Control

Come tutte le altre schede della famiglia FireStudio, che comprende anche il mixer StudioLive 16.4.2, anche questa scheda audio è dotata del software Universal Control. Universal Control è un software potente, flessinile, ma anche semplice ed intuitivo che permette di collegare ed utilizzare insieme sullo stesso computer sino a 4 schede della famiglia FIreStudio per un massimo di 52 ingressi ed uscite.


Studio One Artist—Plus Gigabytes of Creative Resources

La FireStudio porta in dote un pacchetto software notevole comprendente il software PreSonus Studio One Artist, la nuovissima DAW software per Mac OS X e Windows XP, Vista, Windows 7 ,che rende possibile la creazione di progetti di altissima qualità in modo semplice e veloce. Insieme allo Studio One Artist, troverete 20 nuovissimi plug-in e virtual instrument ed un fggeneroso bundle software terze parti, ricco di loop, software, strumenti e suoni.

Ecco l'elenco di tutto ciò che trovate in bundle con FireStudio:

  • All-meat, no-bloat, music-creation software with an intuitive, practical, single-window interface
  • Unlimited tracks, insert effects, sends, virtual instruments, buses, and effects channels
  • Powerful drag-and-drop functionality
  • Content browser with convenient sort options and preview player
  • Full-featured, flexible automation
  • Powerful real-time auto/manual time-stretching and resampling engine
  • Control Link™ (advanced MIDI mapping made easy)
  • Twenty 32-bit Native Sound™ plug-ins, including reverbs, amp modeling, and EQ
  • Four new virtual instruments, including a sampler and an analog-type subtractive synth
  • Ability to control FireStudio Mobile’s software mixer to create zero-latency cue mixes.
  • Gigabytes of third-party resources, including Native Instruments™ Kore™ Player with custom SoundPack (150 instruments), Native Instruments™ Guitar Rig LE, Toontrack™ EZDrummer Lite, and over 1.4 GB of loops!

 

Consulta la tabella di comparazione fra le varie schede Presonus per scoprire quale è più adatta alle tue esigenze!

Verifica se il chipset FireWire del tuo computer è compatibile, e come trovare card PCIe compatibili, per il tuo computer desktop o portatile, clicca qui.

Caratteristiche
  • Interfaccia FireWire (IEEE 1394)
  • Risoluzione a 24 bit, sino a 96khz di frequenza di campionamento
  • 26 ingressi e d uscite utilizzabili simultaneamente
  • 8 preamplificatori microfonici XMAX in Classe A con controllo del guadagno (+60db gain)
  • 8 ingressi analogici di linea, 2 Iingressi instrument ad alta impedenza
  • 8 uscite analogiche linea
  • 16 canali tramite interfaccia ottica ADAT I/O (8 ch. a 96kHz con protocollo SMUX)
  • S/PDIF I/O, MIDI I/O
  • Chipset di controllo DICE II - per il trasferimento dati ultra veloce
  • JetPLL™ – jitter elimination technology
  • Software per il routing/mixing/monitoring su DSP a latenza zero
  • PreSonus ProPak Complete Audio Software Suite con Cubase LE 4 e molto altro...
                                                     
Specifiche tecniche

Preamplificatori microfonici

Tutte le misure da Microphone Input a Direct Output
  • Frequency Response (+0,- 0.5dB): 20Hz to 50KHz
  • Frequency Response (+0/-3.0 dB): 20Hz to 150KHz
  • Input Impedance: 1600 Ohm
  • THD+N (unwtd, 1KHz @ +4dBu Output, Unity Gain): 101dB
  • Common Mode Rejection Ratio (1KHz, 55dB Gain): >55dB
  • Gain Control Range (+/-1dB): -6dB to 55dB
  • Maximum Input Level (Unity Gain, 1KHz @ 0.5% THD+N): +17dBu
  • Phantom Power (+/- 2VDC): +48VDC
                                       
Instrument Input
  • Tipo: 1/4" TRS, ingressi 1 e 2
  • Input Impedance: 1 Mega Ohm
                                 
Line Inputs
Tutte le misure da Line Input a Direct Output
  • Tipo: 1/4" TRS, ingressi dal 3 all'8
  • Frequency Response (+0,- 0.5dB): 20Hz to 50KHz
  • Frequency Response (+0/-3.0 dB): 20Hz to 150KHz
  • Input Impedance (Balanced): 10 KOhm
  • THD+N (unwtd, 1KHz @ +4dBu Output, Unity Gain): 101dB
  • Gain Control Range (+/-1dB): -9dB to +12dB
  • Maximum Input Level (Unity Gain, 1KHz @ 0.5% THD+N): +23dBu
                 
Insert Jacks (1/4"TRS)
  • Send Output Impedance (Unbalanced, Ring): 51 Ohm
  • Return Input Impedace (Unbalanced, Tip): 10KOhm
             
Direct Outputs (1/4"TRS)
  • Tipo: Jack TRS
  • Output Impedance (Impedance Balanced): 51 Ohm
                 
Signal Level LEDs
  • Clip (+/- 0.5dBu): +18dBu
             
Digital Audio
  • ADC Dynamic Range (Awtd, 48KHz Sample Rate): 107B
  • DAC Dynamic Range (Awtd, 48KHz Sample Rate): 110dB
  • Bit Depth: 24
  • Reference Level for 0dBFS: +18dBu
  • Digital Audio Output (2-Toslink Connectors, 8 canali): ADAT/SMUX
  • Digital Audio Input (2-Toslink Connectors, 8 canali): ADAT/SMUX
  • Internal Sample Frequency Selections (KHz): 44.1, 48, 88.2, 96
  • External Sample Frequency Inputs: BNC, ADAT (SMUX), SPDIF
                  
Power
  • Tipo di connettore:5.5mm OD/2.1mm ID Barrel, center Positive
  • Input Voltage Range: 18 to 30VDC
  • Power Requirements (Continuous): 24W
  • Alimentatore esterno: 90-230VAC/35W
                         
Digital
  • Jitter: 60db, 1ns in=>1ps out
                    
Requisiti di sistema
  • Microsoft Windows XP SP1, porta FireWire, Pentium o Athlon con 1.6 GHz o superiore, memoria RAM: 512 MB o superiore (1GB raccomandato)
  • Mac OSX ver. 10.4.x, Apple Macintosh con porta FireWire incorporata, PowerPC G4/Dual 1 GHz o superiore. Tutti i modelli Intel based supportati, memoria RAM: 512 MB o superiore (1GB raccomandato)
  • N. B. la quantità di RAM, la velocità e le prestazioni degli hard disk possono influenzare grandemente le prestazioni del vostro sistema di registrazione. Inoltre, un sistema più potente (processori più veloci con più RAM) permette di lavorare a latenze più basse (con meno ritardo) durante la fase di monitoring.
  • La risoluzione del monitor non dovrebbe essere mai inferiore ai 1024x768 pixels.

Carrello  

(vuoto)

Nuovi Prodotti

Al momento non ci sono nuovi prodotti